SALONE LIBRO: PER RAGAZZI SCRITTURA SU TABLET E TANTA RETE

PROGRAMMA AD HOC PER BAMBINI E ADOLESCENTI NATIVI DIGITALI

(ANSA) – TORINO, 14 APR – Iniziative all’insegna del digitale, dal laboratorio di scrittura su tablet al giornale on line, dagli incontri con autori ‘digitoriali’ (digitali e editoriali) al seminario sul cyber-bullismo. E’ ciò che il Salone del Libro metterà  in campo per avvicinare a lettura, scrittura e libri la generazione dei nativi digitali, i bambini e ragazzi di oggi, cresciuti fra smartphone e tablet. Gli appuntamenti sono in calendario dal 16 al 20 maggio al Lingotto. Ai più piccoli e alle scuole è dedicato il Digilab curato da Pierdominico Baccalario, che proverà  ad appassionare i bambini con un ricco programma incentrato sul tablet. Obiettivo, fare conoscere le possibilità  delle nuove tecnologie in campo letterario, mettendo i tablet direttamente nelle mani di bimbi e ragazzini fra giochi, laboratori di scrittura immateriale, workshop incentrati su disegno e illustrazione. Torna poi il Bookblog, giornale on line del Salone nato quattro anni fa, quest’anno presente con una rinnovata veste grafica. E’ questo il punto d’approdo di un progetto che per tutto l’anno scolastico ha impegnato molti studenti nella scrittura di testi, realizzazione di filmati e di foto. Al Lingotto una redazione di oltre 80 ragazzi documenterà  in tempo reale appuntamenti, idee e personalità  del Salone. Grazie a una collaborazione con il quotidiano La Stampa, una selezione dei pezzi del Bookblog sarà  pubblicata anche sul giornale cartaceo e su quello on line, lastampa.it. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari