RAI: GUBITOSI, PIU’ VICINA A PRIVATO MA NO TV COMMERCIALE

(ANSA) – MILANO, 15 APR – “Il mio obiettivo è Lasciare un’azienda migliore di quella che ho trovato e renderla più normale nel senso di più vicina al privato, ma non nel senso di come è stato fatto finora, perché ha sbagliato ispirandosi alla tv commerciale: la Rai non deve inseguire solo gli ascolti ma ricordarsi che è un tv al servizio del pubblico”. Lo ha detto il direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi al Politecnico di Milano, dove è stato invitato per parlare del futuro della comunicazione tra design e management. “Un altro obiettivo è portare avanti il processo di cambiamento transmediale – ha aggiunto – soprattutto per coinvolgere le nuove generazioni”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi