Microsoft/ Pronta allo smartwatch sulla scia dei rivali

L’azienda starebbe già  lavorando a un dispositivo da polso
New York, 15 apr (TMNews) – Dopo Apple, Samsung e Google, anche Microsoft starebbe pensando di entrare nel mondo degli smartwatch. Secondo quanto rivela il New York Times, l’azienda potrebbe avventurarsi in questo nuovo mercato e, come i suoi più grandi rivali, starebbe già  lavorando al progetto. All’inizio dell’anno, il gruppo fondato da Bill Gates avrebbe chiesto ai suoi fornitori asiatici di consegnare i componenti necessari per la costruzione del nuovo dispositivo, in particolare display da 1,5 pollici. Non è chiaro, però, quali siano le reali intenzioni della società  di software di Redmond, nello stato di Washington.
Il management, infatti, non ha commentato le indiscrezioni. Recentemente, grandi compagnie e investitori stanno scommettendo sul boom di dispositivi “indossabili”, con sensori sempre più piccoli che consentono di rilevare la posizione geografica, ricevere comandi vocali e seguire gli utenti nei loro spostamenti. La società  di ricerche americana Gartner prevede che entro il 2016 questo mercato raggiungerà  le dimensioni di 10 miliardi di dollari. Non è la prima volta che Microsoft mostra interesse per prodotti informatici “da polso”. Una decina di anni fa la società  di software aveva presentato una sorta di “orologio intelligente” che, con un canone mensile, permetteva di ricevere una serie di servizi come notizie e risultati sportivi. Ma le vendite si fermarono nel 2008. Le indiscrezioni sui nuovi progetti di Microsoft potrebbero non essere del tutto infondate, viste le ambizioni della società  di espandere la propria offerta hardware. La società  starebbe continuando a testare il proprio smartphone e, tra i progetti in cantiere, ci sarebbe anche un tablet da 7 pollici per competere con il mini iPad di Apple.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti