Tv/ascolti: Mediaset, ottimi risultati per programmi di Maria De Filippi

(ASCA) – Roma, 16 apr – Ieri, lunedi’ 15 aprile 2013, le Reti Mediaset si sono aggiudicate le 24 ore sul pubblico attivo con il 35.58% di share (3.400.000 spettatori totali). Il Tg5 delle ore 20.00 e’ stato leader sul target commerciale con una share del 22.49% (4.575.000 telespettatori totali). L’edizione delle ore 13.00 e’ stata al vertice dell’informazione sul pubblico totale con 3.477.000 telespettatori (share del 22.11% sul target commerciale). Studio Aperto delle ore 12.25 ha ottenuto 2.323.000 telespettatori totali, share del 23.53% sul pubblico attivo. Da segnalare in particolare: su Canale 5, ”Striscia la Notizia”, si e’ aggiudicata l’access prime-time sul target 15-64 anni con una share del 18.80% (4.837.000 telespettatori totali); in day time, ascolti al top per ”Beautiful” che, con gli episodi girati in Italia, e’ stato visto da 3.852.000 telespettatori totali, share del 21.42% di share sul pubblico attivo; ottimo risultato per i programmi di Maria De Filippi: ”Uomini e donne” ha raggiunto 3.038.000 telespettatori, share del 28.98% sul target commerciale e ”Amici” ha registrato una share del 26.23% sul target commerciale e 1.974.000 telespettatori totali; su Italia1, in prima serata, molto bene ”Arrow”, la serie rivelazione 2013 che ha raccolto nel primo episodio 2.595.000 telespettatori totali (share del 10.50% sul target commerciale) e, nel secondo 2.418.000 telespettatori (share del 10.52% sul target commerciale); su Retequattro, ”Quinta colonna” e’ stato seguito da 1.561.000 telespettatori totali e si conferma programma leader dell’informazione di prima serata. Premium Calcio – Serie A – 32a giornata: in prima serata, molto bene il posticipo ”Lazio-Juventus”, che e’ stato visto da 962.000 telespettatori totali, share del 3.19%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi