VATICANO: NASCE UN PORTALE PER LA FAMIGLIA PER RISPONDERE A DUBBI

(AGI) – CdV, 16 apr. – In un mondo come il nostro, “attanagliato da crisi” ma che “invoca un’umanita’ piu’ fraterna, piu’ a misura di famiglia prima che a misura di Stati e di Mercati”, il Pontificio Consiglio per la Famiglia, guidato dal dinamico arcivescovo Vincenzo Paglia, lancia un “Portale della Famiglia” che ha lo scopo di aiutare le coppie arisolvere dubbi e problemi su temi etici e sentimantali, ma anche molto pratici. Il sito internet (“www.ilportaledellafamiglia.org”)sara’ gestito da una Fondazione presieduta da Salvatore Martinez, leader del Rinnovamento nello Spirito. “E’ una proposta unica nel panorama internazionale”, ha sottolineato il presule in una conferenza stampa. L’iniziativa nasce con lo scopo di assicurare a tutte le famiglie, in regime di “sussidiarieta’ orizzontale” e all’insegna della “economia del dono”, una vasta gamma di servizi gratuiti che supportino le scelte e le necessita’ che nonni, genitori e figli incontrano ogni giorno nel cammino della vita. “L’osservazione della realta’ – ha spiegato Martinez – ci dice quanto sia preziosa questa attenzione alla ferialita’ della vita di coppia, genitoriale, sociale ed ecclesiale della famiglia. Troppo spesso le famiglie sono abbandonate a se stesse, difettano di informazioni adeguate a supporto delle scelte da compiere, non sono aiutate anche sotto il profilo materiale, morale e spirituale nel momento di prova. Il Portale, inizialmente on line in lingua italiana, ma destinato ad avere analoghe realizzazioni in altri Paesi e idiomi del mondo, “apre una porta” alle soluzioni invocate dalle famiglie attraverso la collaborazione di tanti volontari specialisti provenienti o rappresentanti di Enti e Associazioni che perseguono finalita’ adeguate agli scopi previsti e che hanno deciso di prendere parte all’intrapresa. Medici, psicologi, economisti, avvocati, educatori, sacerdoti interagiranno con le famiglie. Ma anche esperti di comunicazione o di viaggi, consiglieranno, ad esempio, un film o un libro da leggere come una vacanza o un pellegrinaggio da poter organizzare”. Il Portale servira’ anche a rafforzare la conoscenza tra famiglie, la possibilita’ di esperimentare relazioni di “auto aiuto” attraverso la condivisione di servizi e facilitare nuove mediazioni per una migliore “presa in carico” della famiglia da parte di Enti e Istituzioni dedicate. La vitalita’ della famiglia deve passare anche dalla capacita’ di vincere l’isolamento e di aprirsi con fiducia agli altri, ponendosi al servizio degli altri. Cosi’ la storia non si rassegna a subire lo spirito di morte e puo’ rivivere la forza della carita’ “a misura di famiglia”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti