Telecom I.: Bernabe’, temi Fossati sono meritevoli d’attenzione

ROZZANO (MF-DJ)–“Rispetto l’opinione critica” espressa nelle ultime settimane dalla Findim della famiglia Fossati “e colgo l’insoddisfazione che ha espresso e l’invito a fare di piu’ e meglio. Quello che diro’ ora e’ una prima risposta, nella consapevolezza poi di dover rispondere con i fatti”. Lo ha afermato il Presidente Esecutivo di Telecom Italia, Franco Bernabe’, all’avvio dell’assemblea degli azionisti del gruppo, in corso a Rozzano. Nelle scorse settimane, Findim aveva chiesto di integrare l’odierna agenda lavori con alcuni punti che riguardavano “lo sviluppo di attivita’ a sostegno dell’azienda e del titolo e per la rielaborazione di alcuni articoli dello statuto. Oggi, per ragioni tecniche, non delibereremo su questi argomenti, in quanto l’assemblea non e’ competente ad assumere delibere d’indirizzo, ma tutti e tre i temi sollevati meritano attenzione”, ha sottolineato ancora Bernabe’. Fossati, in particolare, aveva domandato che venisse modificato il meccanismo che assegna oggi i 4/5 dei consiglieri in Cda alla lista di maggioranza, chiedendo quindi maggiore rappresentativita’ in Consiglio. “Findim si e’ fatta portavoce di un’esigenza avvertita dagli azionisti, che a piu’ riprese ho percepito anche in questa sede assembleare e che per parte mia ritengo meritevole d’attenzione”, ha osservato ancora il Presidente Esecutivo, che ha poi affermato di aver chiesto “agli uffici una valutazione sulla fattibilita’ di una modifica statutaria, alla luce delle best practice internazionali in materia, fermo restando il rspetto del quadro normativo applicabile”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci