Caltagirone E.: Caltagirone, su conti 2012 pesa pubblicita’

ROMA (MF-DJ)–L’assemblea dei soci di Caltagirone Editore ha approvato con il 71,17% del capitale sociale presente il bilancio 2012 che si e’ chiuso con un raddoppio della perdita netta consolidata a 60,978 mln (-30,737 mln nel 2011) e una perdita netta della capogruppo pari a 26,713 mln (-29,628 mln nel 2011). Il presidente di Caltagirone Editore, Francesco Gaetano Caltagirone, aprendo l’assemblea degli azionisti, ha detto che “e’ un bilancio molto negativo” a causa di “una perdita molto consistente dovuta a prerogative gestionali rilevanti dovute al flusso della pubblicita’ che e’ negativo e si aggrava di giorno in giorno”. Sul bilancio 2012 hanno pesato anche le svalutazioni degli avviamenti e testate iscritti per alcune societa’ del gruppo per complessivi 34 mln di euro, determinate sulla base dei risultati dell’impairment test.

“Il Paese non cammina, non si vende e una grande parte di pubblicita’ non si vende”, tanto che “sull’immobiliare a Napoli non ci sono piu’ le inserzioni. Anche la pubblicita’ istituzionale e’ calata molto perche’ stringono i bilanci avendo necessita’ di recuperare redditivita’”. “Per contenere i costi – ha proseguito il presidente – abbiamo ristrutturato il personale” e “stiamo continuando a tagliare i costi dove e’ possibile”. “La crisi continuera’ per parecchio tempo a meno che non ci sia una ripresa sostanziosa dell’economia”. Inoltre, “tutto quello che abbiamo recuperato” con la ristrutturazione del personale, il taglio dei costi e la modifica del perimetro di gruppo che a regime favorira’ “un risparmio di 12 milioni di euro”, “si azzera se c’e’ questo andamento della pubblicita’”. Sulla remunerazione dei soci, Francesco Gaetano Caltagirone ha puntualizzato che “dobbiamo passare un giro e se le cose vanno al sereno ha senso dare un dividendo dalle riserve, ma deve essere un segnale” che va dato “ma non nel momento della tempesta”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Scende il valore del sistema media rispetto al 2013. Big lontani dal limite

Cairo Communication: nei nove mesi ricavi in calo a 185,7 milioni di euro. Previsto Mol in sostanziale pareggio per La7 a fine anno

Banzai: nei 9 mesi del 2015 i ricavi salgano a 152 milioni; la perdita cresce a 6,5 milioni di euro