Usa/ Editore di se stesso, una moda che ha convinto anche Mamet

Sconosciuti o autori famosi sempre più inclini al self-publishing

New York, 17 apr. (TMNews) – Editori di se stessi. La moda è in atto da diversi mesi, tra sconosciuti e autori famosi. A quest’ultima categoria appartiene David Mamet, vincitore del premio Pulitzer, che ha deciso di pubblicare in maniera indipendente il suo ultimo libro. A parlare della sua storia, e della moda del ‘self-publishing’, è il New York Times.
Mamet approfitterà  di un nuovo servizio offerto dalla sua agenzia letteraria, Icm Partners, che permette agli autori di avere più controllo sulla promozione del libro. Poi, naturalmente, la differenza sta nei guadagni: una casa editrice solitamente dà  un anticipo all’autore, e paga i diritti – la quota standard è il 25% per gli e-book, tra il 7 e il 12% per le copie cartacee – solo dopo aver riguadagnato l’anticipo versato.
Mamet ha vinto il Pulitzer nel 1984 per l’opera teatrale ‘Glengarry Glen Ross’ ed è stato nominato due volte agli Oscar, nel 1983 e nel 1998, per le sceneggiature dei film ‘Il verdetto’ e ‘Sesso e potere’.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi