TV: AERANTI-CORALLO, LOCALI IMPUGNERANNO REGOLE TELECOMANDO

POL:TV
2013-04-24 14:58
TV: AERANTI-CORALLO, LOCALI IMPUGNERANNO REGOLE TELECOMANDO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 24 APR – “Moltissime imprese televisive locali hanno preannunciato che impugneranno il provvedimento” dell’Autorità  per le garanzie nelle Comunicazioni sul nuovo piano di numerazione automatica dei canali davanti al Tar del Lazio, “per chiederne l’annullamento”. A dirlo è Marco Rossignoli, coordinatore di Aeranti-Corallo, che ha organizzato nei giorni scorsi due incontri con le imprese televisive locali associate, rispettivamente a Roma e a Bologna. “Aeranti-Corallo – sottolinea Rossignoli in una nota – giudica molto negativamente il provvedimento dell’Agcom, fortemente penalizzante per le imprese televisive locali in quanto lo riduce drasticamente la quantità  delle numerazioni posizionate nel primo e nel secondo arco e offre, quindi, una minore visibilità  sulla televisione alle emittenti locali. Inoltre l’attribuzione delle numerazioni 10, 97, 98 e 99 subordinata alla partecipazione ad accordi di syndication per la trasmissione di programmi in contemporanea penalizza, in particolare, proprio le emittenti facenti parte delle syndication, che, a differenza delle altre tv locali, non otterranno una numerazione utilizzabile incondizionatamente. Tali emittenti – ha continuato Rossignoli – in caso di cessazione del rapporto di syndication, perderebbero il diritto alla numerazione”. La questione verrà  approfondita nell’ambito del RadioTv Forum 2013 di Aeranti-Corallo, in programma a Roma il 28 e 29 maggio. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi