PRIMO SORPASSO SMARTPHONE SU TELEFONINI, ANDROID AL TOP

SOLO IN GIAPPONE PREVALE APPLE, MA ATTESA PER HTC 1 E GALAXY S4

(ANSA) – ROMA, 29 APR – E’ Android il sistema operativo preferito da chi compra uno smartphone. Lo certifica il rapporto trimestrale di Kantar Worldpanel, secondo cui il 64% dei nuovi dispositivi acquistati nei primi tre mesi del 2013 era equipaggiato con l’Os di Google, primo in tutti i Paesi tranne il Giappone. A trainare il risultato è il boom di vendite di Samsung, che come certifica Idc, nel trimestre in cui per la prima volta gli smartphone hanno superato i telefonini ‘normali’ ha una quota di mercato di un terzo del totale. Pur essendo in calo del 5%, il mercato mondiale dei dispositivi mobili ha visto vendite per 418 milioni di pezzi tra gennaio e marzo, e di questi 216 erano ‘smart’, e 70 di Samsung. In crescita del 6,6% anche le vendite di Apple, che si fermano però a ‘solo’ 37 milioni. Questo si riflette nella ‘classifica’ dei sistemi operativi, che vede Android prevalere in tutti i Paesi analizzati tranne il Giappone, dove è avanti iOs con il 49,2% contro il 45%: “Ci aspettiamo una crescita ulteriore della fetta di mercato di Android – spiega Dominic Sunnebo, global consumer insight director di Kantar – grazie alle vendite di Htc One e Galaxy S4. QUesto metterà  ancora più pressione su Apple, Blackberry e Nokia”. Per quanto riguarda l’Italia la ricerca, fatto attraverso più di un milione di interviste telefoniche, vede Android con una quota del 62,5%, iOs con il 19,9% e un buon risultato per i Windows Phone, che toccano il 10,9%, mentre Blackberry e Nokia si fermano sotto il 3 e il 4%. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci