Rcs: azionisti alla conta

MILANO (MF-DJ)–Fiat e Intesa Sanpaolo sottoscriveranno la loro quota nell’aumento di capitale di Rcs e, in piu’, rileveranno i diritti anche di altri soci. Ma questo potrebbe non bastare, se alla prossima assemblea del 30 maggio almeno i due terzi del capitale depositato non sosterranno la ricapitalizzazione.
Fiat, scrive Italia Oggi, s’impegna comunque per un ulteriore 2,8% del capitale sociale ordinario, mentre Intesa Sanpaolo prevede un esborso aggiuntivo fino a 10 milioni di euro. Di contro pero’, ci sono Diego Della Valle e la famiglia Benetton (con il 13,8% in tutto) che hanno formalizzato “la loro indisponibilita’ ad approvare un’operazione di ricapitalizzazione cosi’ strutturata”, hanno fatto sapere da Rcs. Per il no propenderebbero anche i Merloni (col 2%). Al momento aderiscono alla ricapitalizzazione Mediobanca, Fiat, Fondiaria Sai, Pirelli, Intesa Sanpaolo, Mittel ed Edison, ossia il 44% circa del capitale sociale ordinario. Chi manca all’appello? Non si e’ ancora espresso, tra i principali soci, Giuseppe Rotelli (al 16,55%), impegnato anche nel salvataggio dell’ospedale San Raffaele, ne’ la famiglia Pesenti (al 7,74%).
A ricordare comunque la crisi in cui versa Rcs ci sono i risultati della capogruppo, emersi dal cda di domenica scorsa: il primo trimestre dell’anno chiude con una perdita di 78 milioni di euro e ha deciso di abbattere il capitale sociale a 139,3 milioni. La comunicazione finanziaria ha avuto conseguenze in Borsa, dove il titolo ha chiuso a -2,5% dopo ribassi fino al -4,8%. Sulla ricapitalizzazione, dal cda del gruppo guidato dall’a.d. Pietro Scott Jovane e’ stato approvato finora solo un accordo di pre-garanzia, relativo al solo aumento di capitale ordinario, sottoscritto da Banca Imi e Bnp Paribas, Centrobanca, Mediobanca, Commerzbank e Banca Aletti. Un’altra banca ha poi manifestato la propria disponibilita’ a sottoscrivere un accordo di pre-garanzia con contenuti analoghi. Il nome dell’istituto non e’ stato reso noto, ma Rcs ha rivelato che si tratta di un intervento fino a 10 milioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari