RASSEGNE STAMPA: LA SIAE PRONTA A INCONTRARE LA FIEG

(AGI) – Roma, 30 apr. – La SIAE (Societa’ Italiana Autori Editori) e’ pronta a incontrare la FIEG (Federazione Italiana Editori Giornali) sul tema delle rassegne stampa. Il direttore generale SIAE, Gaetano Blandini, dichiara: “La materia dell’utilizzazione di opere giornalistiche in rassegne stampa e’ ben conosciuta dalla SIAE da molti anni” e sostiene di essere rimasto sorpreso da alcune dichiarazioni riportate da organi di stampa da parte del “direttore generale della FIEG e amministratore unico di Promopress, Fabrizio Carotti, in cui dichiara di aver ‘parlato varie volte con la SIAE’ e che gli e’ stato detto chiaramente che qualora la Societa’ intervenisse nel settore delle rassegne stampa i costi di riscossione sarebbero probabilmente superiori ai diritti dovuti agli editori”. Secondo Blandini della questione “il dottor Carotti ha discusso una sola volta, nella sede del Dipartimento Informazione e Editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri, col nostro direttore dell’ufficio legislativo, avvocato Paolo Agoglia e si e’ parlato di questioni generali in ordine a piu’ ampie tipologie di utilizzazione che la SIAE avrebbe potuto licenziare qualora gli editori gliene avessero dato mandato. Questi tipi di utilizzazione sono molto piu’ numerosi rispetto a quelli che la societa’ privata Promopress puo’ autorizzare, e cio’ in ragione delle funzioni istituzionali che la SIAE svolge, ed anche molto piu’ convenienti per gli editori rispetto al servizio loro reso da Promopress. Anche sul piano della tutela giudiziaria dei diritti degli editori sarebbe piu’ utile il servizio offerto dalla SIAE, poiche’ ci si potrebbe avvalere dei piu’ spediti, ed economici, strumenti processuali che la legge riserva ai funzionari della SIAE”. Blandini conclude: “A seguito di quell’incontro, ci si sarebbe dovuti rivedere allo stesso tavolo per entrare nel merito dei progetti e dei costi, ma non e’ piu’ accaduto e si e’ ricevuta la sensazione che la Promopress si sia sottratta al prosieguo dei contatti. La SIAE, a seguito di forti istanze che provengono dal mondo degli operatori delle rassegne stampa e nell’intento di favorire al massimo la redditivita’ dei diritti sulle opere giornalistiche, e’ pronta ad incontrare la FIEG per proporre soluzioni alternative, piu’ complete, e certamente piu’ convenienti, rispetto a quelle oggi praticate da Promopress”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari