Media e informazione: cresce internet, scendono i quotidiani

La tv nazionale si conferma anche quest’anno il mezzo più utilizzato dagli italiani per informarsi, seguita da internet e dall’all news. In particolare internet, che nel 2011 era il fanalino di coda, negli ultimi due anni ha scalato la classifica guadagnando 11 punti percentuali. Scende invece la penetrazione del quotidiano nazionale: mentre nel 2011 occupava il secondo posto, nel 2012 è sceso al terzo e nel 2013 addirittura al quinto, perdendo in tre anni più di 10 punti. Trend curioso anche quello della radio, che nell’ultimo anno ha avuto una flessione molto significativa (-8%) e si posiziona oggi all’ultimo posto della classifica.

Sono alcuni dei risultati emersi dall’indagine ‘News Italia 2013’ sull’informazione degli italiani, realizzata da News-Italia.org (Osservatorio sulle nuove forme di consumo di informazione e sulle trasformazioni dell’ecosistema mediale) e presentata il 24 aprile 2013 durante la prima giornata del Festival del giornalismo di Perugia.

News Italia 2013

La ricerca integrale sul sito News-Italia.org.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il 40% del valore della pubblicità mondiale è digitale. Zenith: quest’anno +13,7%

In ripresa il mercato delle Tlc in Europa. Mediobanca: Tim prima per redditività industriale e investimenti

Le linee broadband di rete fissa raggiungono i 16,4 milioni di unità. Mentre si vendono poco più di 3 milioni di quotidiani in Italia (-11%). E trascorriamo più di un’intera giornata al mese su Facebook