TLC: FRANCE TELECOM CONTRO GOVERNO, BLOCCATO SHOPPING YAHOO

MINISTRO MANTEBOURG IN PRIMA LINEA PER DIFESA INTERESSE FRANCIA

(ANSA) – PARIGI, 2 MAG – Nuove tentazioni protezionistiche in Francia. Il numero uno del gruppo France Telecom/Orange, Stephane Richard, ha criticato oggi l’intervento a gamba tesa dello Stato francese, che ha impedito la vendita del sito di video on-line Dailymotion al colosso americano Yahoo!, per difendere “l’interesse della Francia”. Nei giorni scorsi, il ministro per il Rilancio Produttivo, Arnaud Montebourg – strenuo sostenitore del ‘Made in France’, già  criticato in passato per aver ipotizzato di nazionalizzare le acciaierie di Florange per salvarle dalla crisi – è salito in prima linea per fare in modo che Dailymotion, gioiello del web transalpino, restasse francese, giustificando la sua azione con il fatto che lo Stato possiede il 27% di France Telecom, a sua volta proprietaria di Dailymotion. Un atteggiamento che è stato oggetto di dure critiche, in particolare, da parte di Stephane Richard. “Dailymotion è una filiale di Orange e non dello Stato. Spetta al gruppo, alla direzione, al consiglio d’amministrazione gestire il dossier”, afferma il numero uno di France Telecom/Orange in un’intervista al quotidiano Les Echos, facendo in questo modo valere l’indipendenza del gruppo rispetto al ruolo ingombrante dell’azionista pubblico. (ANSA)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci