Editoria

03 maggio 2013 | 10:45

Compensi top manager Rcs: il carteggio Cdr-azienda

Ecco il carteggio tra il Cdr del Corriere della Sera, la redazione del quotidiano e il direttore delle risorse umane del gruppo Vito Ribaudo dopo il congelamento della trattativa sul piano di riorganizzazione aziendale seguita alla pubblicazione di alcuni dati sulla remunerazione dei vertici di Rcs MediaGroup.
Oggi pomeriggio, 3 maggio 2013, Cdr e azienda si riotroveranno per chiarimenti.

_______________________________
Da: Cdr Corriere
Inviato: giovedì 2 maggio 2013 19.55
A: Corsera – Redazione Completa
Oggetto: comunicato su compensi ad Jovane e manager

Care colleghe e cari colleghi,
oggi abbiamo appreso da anticipazioni di stampa che l’amministratore delegato Pietro Scott Jovane ha incassato nei primi sei mesi del 2012 oltre un milione di euro tra retribuzione e ‘bonus’, mentre i compensi destinati al Cda e alla prima linea dei manager ammonta complessivamente a 12 milioni di euro nell’anno.
La notizia ci ha indotto a sospendere immediatamente la trattativa sul secondo livello contrattuale. In un momento in cui l’azienda persegue un pesantissimo piano di ristrutturazione (con 800 uscite) certe cifre
appaiono incomprensibili. Né è sufficiente appellarsi alla dinamica del mercato.
Pertanto abbiamo inviato immediatamente una richiesta di chiarimenti ai rappresentanti dell’azienda. Vi alleghiamo il carteggio.
Come si può osservare la risposta conferma le indiscrezioni di stampa e appare insoddisfacente. L’azienda ha chiesto per domani un incontro di chiarimento. Il Cdr si presenterà  sollecitando l’azienda a compiere passi concreti che dimostrino la volontà  di cambiare registro rispetto a pratiche già  sperimentate con altri manager e ora sempre più insostenibili.
Per quanto ci riguarda abbiamo già  notificato che ne trarremo le dovute conseguenze al tavolo delle trattative. Ma soprattutto chiederemo all’amministratore delegato di destinare una parte dei suoi ‘bonus’ al salvataggio di un certo numero di colleghi, operai o impiegati della Periodici, che stanno per essere licenziati.
Naturalmente inviteremo i colleghi delle altre rappresentanze sindacali a sostenere questa nostra proposta.

Il Comitato di redazione del Corriere della Sera
Milano, 2 maggio 2013