Editoria, New media

03 maggio 2013 | 13:55

SALONE LIBRO: EDITORIA DIGITALE, I BIG A BOOK TO THE FUTURE

PER LA PRIMA VOLTA PRESENTE KOBO, COLOSSO DA 2,5 MLN VOLUMI

(ANSA) – TORINO, 2 MAG – Si chiama Kobo e arriva dal Canada il colosso dell’editoria digitale. Produce e-reader e distribuisce e-book con oltre 2,5 milioni di titoli in vendita, 1 milione scaricabili gratis. Sarà  al Salone Internazionale del Libro di Torino, per presentare il nuovissimo Kobo Aura Hd: un ebook reader e-ink – ossia un lettore di ebook a inchiostro elettronico con schermo touch da 6.8 pollici. Nella sezione Book to the future, dedicata all’editoria digitale, tornano anche Sony, Trekstor, Ibs. Book to the future, per il 2013, ha attivato un’importante collaborazione con il Digital Festival, manifestazione che esplora il tema dell’influenza delle tecnologie digitali sulla vita quotidiana delle persone, in programma per il secondo anno consecutivo a Torino (3-20 maggio). Spazio quindi a una serie di laboratori e attività  dedicate al grande pubblico nell’apposita area allestita nel Padiglione 2. L’anima più social e interattiva di Book to the future è rappresentata da Social Books: il primo esperimento di lettura condivisa e totalmente digitale, che coinvolge lettori, autori, editori, studenti e insegnanti. Nell’area Social Books sono presenti postazioni elettroniche dalle quali è possibile accedere a numerosi ebook in streaming su www.bookliners.com. Ogni utente può inserire note e commenti agli ebook in streaming e condividere i propri contenuti con gli altri utenti o sui social network e interagire con le note altrui, contribuendo in tal modo ad arricchire il testo di partenza, senza intaccarne l’integrità . Le potenzialità  del progetto Social Books, le sue possibili applicazioni nella didattica e le opportunità  per gli editori saranno illustrate nella Sala Book to the future giovedì 16 maggio alle 12.30. Fitto il programma di incontri, oltre 40, che tratteranno tutti i temi più scottanti sul futuro dell’informazione, dell’editoria e della didattica nell’era digitale e dei social network. Ci sarà  spazio ovviamente anche per il fenomeno blogger, anche in settori particolari, come dimostra il recente successo di ‘mommyblogging’, di cui si parlerà  sabato 18 nell’appuntamento Blogger e lavoratrici: come cambia il ruolo delle mamme in rete, a cura di Cento per cento Mamma. Ci sarà  la novità , infine, della collaborazione con la web agency torinese Hub09: quattro affermate blogger selezionate tra le più influenti della rete per fornire attraverso i loro blog una visione alternativa della kermesse del Lingotto. Sono Noemi Cuffia, Mariachiara Montera, Valentina Stella e Irene Perino.(ANSA).