INTERNET: BOLDRINI, MAI INVOCATE LEGGI SPECIALI

MAI PUNTATO IL DITO CONTRO L’ANARCHIA DEL WEB

(ANSA) – ARCEVIA (ANCONA), 5 MAG – “Non ho mai invocato leggi speciali, non ho mai puntato il dito contro l’anarchia del web, ho detto che però la violenza non è accettabile”. Così la presidente della Camera, Laura Boldrini, parlando con i giornalisti ad Arcevia, a margine della commemorazione dell’eccidio nazista di Monte Sant’Angelo. “Quando una persona minaccia un’altra – ha aggiunto – commette un reato, ci sono già  misure, non c’é bisogno di leggi speciali ma tutti i cittadini devono poter essere tutelati”. Il web, ha continuato la presidente della Camera, “é uno strumento di comunicazione, è uno strumento di democrazia partecipata, dunque uno strumento prezioso. Ritengo però che ovunque, anche sul web, la violenza non può essere tollerata, le minacce non possono essere tollerate, le intimidazioni non possono essere tollerate”. “Dunque il web è uno strumento da tutelare, ma sono anche da tutelare la dignità  e la sicurezza delle persone”. Secondo Laura Boldrini la violenza non è mai accettabile, e quando la rete se ne fa veicolo diventa “uno strumento che non è più democratico”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi