Editoria, Televisione

07 maggio 2013 | 9:13

TI Media/ In primo trimestre perdita sale a 123,8 mln

Ricavi a 24,5 milioni (27,6 mln nel primo trimestre 2012)
Roma, 6 mag. (TMNews) – Telecom Italia Media archivia i primi tre mesi dell’anno con un risultato netto pari a -123,8 milioni di euro rispetto a -15,7 milioni di euro del primo trimestre 2012 e include, per il primo trimestre 2013, un valore complessivo di discontinued operations, legate alla cessione di LA7, pari a 122,1 milioni di euro. In tale valore risulta compreso un effetto economico derivante dalla cessione di 104,4 milioni di euro. I ricavi consolidati sono stati pari a 24,5 milioni di euro, in riduzione di 3,1 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2012 (27,6 milioni di euro). Su tale andamento hanno pesato principalmente il perdurare della crisi economica che ha colpito il mercato pubblicitario televisivo nazionale (-16,1% gennaio-febbraio 2013, fonte Nielsen) e quindi anche la raccolta pubblicitaria di MTV che ha registrato un -16,4% nel trimestre, e l`azzeramento di alcune attività  di MTV (Playmaker e la realizzazione dei canali Kids ed Entertainment per Viacom). Il fatturato dell`Operatore di Rete è invece in linea con il primo trimestre del 2012, consolidando i risultati e il parco clienti acquisito. L`EBITDA è pari a 5,2 milioni di euro; si riduce di 3,2 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2012 (8,4 milioni di euro). L`EBIT è pari a -3,4 milioni di euro e si riduce di 4,4 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2012 (1,0 milioni di euro). L`indebitamento finanziario netto è pari a 189,6 milioni di euro, in diminuzione di 70,5 milioni di euro rispetto a fine 2012 (260,1 milioni di euro). Tale variazione è principalmente imputabile alla rinuncia al credito finanziario da parte di Telecom Italia, così come previsto nell`ambito dell`operazione di cessione di LA7, per 100,0 milioni di euro, parzialmente compensata dal fabbisogno per gli investimenti industriali pari a 3,2 milioni di euro (di cui 1,5 milioni di euro per l`acquisto di diritti televisivi da parte di MTV Italia, 1,6 milioni di euro per il completamento di attività  avviate nello scorso esercizio sulla rete del Digitale Terrestre e altri investimenti per 0,1 milioni di euro), dal risultato della gestione operativa del periodo, dagli effetti derivanti dalla cessione di LA7 per 22,3 milioni di euro e altri esborsi netti per 0,8 milioni di euro. Il Gruppo Telecom Italia Media, a seguito della cessione delle attività  televisive di LA7 e LA7d, concentrerà  la propria strategia di sviluppo sull`attuazione di iniziative che “riportino il Gruppo all`efficienza e alla redditività ”. Telecom Italia Media si attende per il 2013 risultati “in linea” con quelli dell’esercizio 2012 in termini comparabili.Telecom Italia Media prevede nel 2013 il mantenimento dell`attuale livello di occupazione di banda (98%) dell`Operatore di Rete TIMB con l`obiettivo – spiega la società  – di consolidare la propria base clienti, di incrementare l`offerta di servizi aggiuntivi alla propria clientela mantenendo un attento controllo dei costi e riducendo gli investimenti a seguito del completamento del piano di digitalizzazione. Prevede inoltre la la focalizzazione di MTV sul settore Free to Air dopo la cessione avvenuta a fine 2012 dei canali satellitari considerati non-core a Viacom, con maggior attenzione all`intrattenimento e con significativi investimenti in contenuti e comunicazione coniugati ad un attento controllo dei costi.