ITALIA-CINA: ACCORDO TRA EDITORI, PARTE PRIMA PIATTAFORMA TV

IN ONDA CANALI ITALIANI IN CINA PER PROMUOVERE MADE IN ITALY

(ANSA) – MILANO, 7 MAG – La tv italiana arriva in Cina grazie a un accordo tra Giglio Group Spa, editore di canali digitali presente in 32 Paesi, e uno dei maggiori operatori radio-televisivi cinesi. E’ quanto comunica Giglio Group che domani presenterà  a Milano la nuova piattaforma che punta a diffondere in Cina contenuti legati alla cultura, allo stile di vita e alle eccellenze italiane. L’accordo, come si legge in una nota, coinvolge alcuni tra i principali produttori italiani di audiovisivo che grazie a Giglio Group parteciperanno con i loro programmi alla nuova piattaforma televisiva e multimediale integrata, interattiva e fruibile da qualsiasi dispositivo. “Il progetto – prosegue la nota – riveste importanza sia per la valorizzazione dell’Italia e del ‘made in Italy’ che per la promozione di un progressivo avvicinamento tra la cultura ed i mercati di Cina ed Italia, con l’intento, attraverso la crescita di sinergie tra le rispettive industrie, di innescare ulteriori potenzialità  di sviluppo”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi