Comunicazione, Editoria, Televisione

08 maggio 2013 | 15:06

INTERVISTE POLITICI IN TV A PAGAMENTO, SOSPENSIONI E CENSURE

(AGI) – Bologna, 8 mag. – Tre sospensioni e due censure: l’Ordine dei giornalisti dell’Emilia Romagna, con il deposito degli atti e la comunicazione ai legali, ha concluso i procedimenti disciplinari relativi alle cosiddette “interviste a tv a pagamento”. L’inchiesta era stata aperta in seguito a una seduta straordinaria del Consiglio del 24 agosto 2012 dopo lo scandalo delle comparsate dei politici della Regione E.Romagna che compravano spazi di informazione sulle maggiori emittenti regionali. Le indagini, spiega l’ordine, sono state particolarmente laboriose per l’impossbilita’ di acquisire atti dalla magistratura, titolare di una inchiesta parallela, e per la scarsa collaborazione delle forze politiche coinvolte e della stessa presidenza dell’Assemblea Regionale. Numerose le sedute del consiglio dell’ordine per arrivare a una decisione, con analisi, riscontri, audizioni di testi. I procedimenti, aperti nei confronti di cinque giornalisti (due professionisti e tre pubblicisti) delle testate 7Gold, E’Tv e Teleromagna si sono chiusi con sanzioni per Dalio Pataccini (6 mesi di sospensione), Luigi Ferretti (due mesi di sospensione), Giovanni Mazzoni (due mesi di sospensione), Fausto Sergio Fagnoni (censura), Francesco Spada (censura). (AGI)