MONDADORI: PUNTA SU BRAND FEMMINILI, MAURI “INNOVAZIONE E QUALITA'”

MILANO (ITALPRESS) – Mondadori rinnova in modo significativo la propria offerta nei femminili lanciando a partire da oggi, in soli tre giorni, tre settimanali completamente rivisitati: Grazia, Donna Moderna e TuStyle. I tre giornali, ognuno con un distinto posizionamento su tre diverse fasce di mercato, raggiungono ogni settimana oltre 3,6 milioni di lettrici, con una diffusione attesa in fase di lancio di oltre 750.000 copie in 7 giorni. “Siamo particolarmente orgogliosi di aver portato a compimento questo piano che coinvolge tre testate del nostro sistema di femminili, segmento in cui siamo gia’ leader di mercato con una quota ampiamente superiore al 50%”, ha dichiarato Ernesto Mauri, Ad di Mondadori. “La straordinaria capacita’ di innovazione di Mondadori, che ha sempre messo al primo posto la qualita’ del prodotto, si declina ora in una logica plurimediale che abbraccia carta e digitale, costituendo un sistema integrato basato sulla centralita’ e la forza del brand”, ha aggiunto Mauri. “In pochissimi mesi, grazie all’impeccabile lavoro compiuto dalle redazioni e dai tre nuovi direttori delle testate, abbiamo realizzato tre prodotti che, siamo certi, incontreranno il favore del pubblico e del mercato, permettendo cosi’ a Mondadori non solo di consolidare, ma di incrementare ulteriormente la propria leadership”, ha concluso Mauri. Per il lancio dei tre femminili Mondadori ha realizzato un massiccio piano di comunicazione che prevede una campagna per ogni settimanale, articolata su piu’ mezzi con un investimento complessivo di 15,6 milioni.
(ITALPRESS).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari