YouTube/ Svela il suo servizio di canali a pagamento

Per ora progetto pilota ne ha trenta. Costo minimo 99 centesimi

New York, 9 mag. (TMNews) – YouTube ha appena svelato il tanto atteso servizio di canali a pagamento, che consente ad alcuni creatori di contenuti di chiedere un canone mensile agli utenti che vorranno vedere i loro programmi. In questo modo il gruppo controllato da Google potrà  avere nuove entrate, oltre a quelle pubblicitarie. Per ora – spiega Malik Ducard, responsabile delle partnership di contenuti su YouTube, è partito un progetto pilota che coinvolge trenta canali.
Nella rosa di canali per ora figurano nomi come National Geographic e The Young Turks, che possiede un popolare canale di news. Passiamo ai costi: YouTube ha fissato un canone minimo di 99 centesimi di dollaro al mese che potrà  essere pagato attraverso carta di credito con il sistema Google Wallet.
Da tempo i dirigenti del colosso dei video stavano discutendo sulla possibilità  di attivare canali con un canone. Non è chiaro però se gli spettatori di YouTube saranno disposti a sborsare denaro, visto che da sempre sono stati abituati a vedere contenuti gratuitamente. Ma l’esperienza di Netflix – che offre film e serie tv attraverso un canone – mostra come quella degli abbonamenti sia una strada percorribile.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti