Cinema: il biglietto a 3 euro non fa decollare il botteghino

(ASCA) – Roma, 10 mag – La festa del cinema (dal 9-16 maggio in sala con 3 euro) non decolla. A parte ”Iron Man 3” che continua ad incassare (altri 112 euro ieri) tutti gli altri titoli hanno incassato meno di 70 mila euro compresi quelli che ieri hanno debuttato in sala come ”La Casa” di Fede Alvarez – remake del cult horror del 1981 – (64 mila euro); 36 mila euro per ”L’uomo con i pugni di ferro” di Robert Fitzgerald Diggs (RZA) nonostante la presenza di Russell Crowe; appena 33 mila euro per il ritorno di Sergio Rubini con ”Mi rifaccio vivo” nelle 301 sale monitorate da cinetel; 12 mila euro per ”Fire with Fire” nonostante la presenza nel cast di Bruce Willis; 9 mila euro l’incasso di ”20 anni di meno”; 6 mila per ”NO – I giorni dell’arcobaleno” di Pablo Larrain con Gael Garci’a Bernal; 1.694 euro per ”Confessions”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo