PROTO:FINANZIERE PUNTA A PATTEGGIARE,UDIENZA RINVIATA A 10/6

(ANSA) – MILANO, 10 MAG – Alessandro Proto, il finanziere di 38 anni finito in carcere il 14 febbraio scorso, e poi ai domiciliari il 5 aprile, con le accuse di manipolazione del mercato e ostacolo alla attività  degli organi di vigilanza, sta cercando di patteggiare una pena attorno ai tre anni. Oggi, davanti al gup di Milano Stefania Pepe, si è aperta l’udienza preliminare che è stata subito rinviata al prossimo 10 giugno. Per quella data, infatti, probabilmente si saprà  se il pm di Milano, Isidoro Palma, e il difensore di Proto avranno trovato un accordo sul patteggiamento da proporre al gup, che poi dovrà  decidere se ratificarlo o meno. Si parla di un accordo per una pena di 3 anni e 4 mesi. Stando alle indagini del pm, il finanziere, “agendo in qualità  di legale rappresentante della società  Alessandro Proto Consulting s.a e Proto Organization ltd, divulgava false informazioni concretamente idonee ad alterare in maniera sensibile il prezzo delle azioni Rcs Mediagroup e Tod’s”. In particolare, Proto avrebbe affermato “falsamente l’acquisto di azioni Tod’s da parte di investitori privati sotto la guida della sua società  Alessandro Proto Consulting s.a”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari