Eni: Scaroni; lesi da Report, non c’entra liberta’ di stampa

ROMA (MF-DJ)–“Noi cooperiamo con tutti gli organismi di stampa nazionali e internazionali”, ma “quando pensiamo, dopo lunga riflessione, che un servizio, specie un servizio importante, rappresenta la nostra azienda in modo errato, noi riteniamo di dover tutelare la nostra immagine”. Lo afferma l’a.d. di Eni, Paolo Scaroni, parlando della causa contro la trasmissione di Raitre “Report”. Per Scaroni, “non c’entra niente la liberta’ di stampa, la causa e’ fatta alla Rai, che pur essendo povera, potra’ far fronte a eventuali indennizzi che la magistratura vorra’ riconoscerci”. Eni ha chiesto 25 milioni di risarcimento a seguito di una puntata della trasmissione tv condotta da Milena Gabanelli.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi