Comunicazione, Editoria

14 maggio 2013 | 10:20

Rcs: anche il CorSera finisce in rosso

MILANO (MF-DJ)–Anche i ricchi piangono. La gallina dalle uovo d’oro di Rcs Mediagroup, ossia il Corriere della Sera, dopo anni di elevati margini di contribuzione ai conti consolidati (100 milioni nel 2010, 70 nel 2011 e tra i 40 e i 50 milioni l’anno scorso) finisce in rosso. Nel primo trimestre dell’anno, secondo quanto riferito a MF-Milano Finanza da fonti di mercato, il quotidiano di via Solferino chiudera’ in lieve perdita: 1 milione. Un dato emblematico dello stato di crisi del settore editoriale italiano e dell’intera azienda perche’ ottenuto nonostante un incremento delle copie medie diffuse nel periodo di riferimento e il giro d’affari garantito dai prodotti collaterali (superiore al budget inizialmente stimato). Decisivo e’ stato il saldo fortemente negativo della raccolta pubblicitaria (-24%). Va detto che sui conti e sui margini del CorSera non si avverte ancora l’impatto dell’incremento del prezzo di vendita (da 1,50 a 1,70 euro) delle edizioni del venerdi’ e del sabato. Il dato economico della testata va poi confrontato con quelli piu’ negativi della concorrenza e del settore di riferimento. Della questione oggi se ne occupera’ il Cda di Rcs, chiamato ad approvare i conti consolidati al 31 marzo attesi in forte perdita red/lab

(END) Dow Jones Newswires May 14, 2013 02:36