Editoria

14 maggio 2013 | 13:38

MONDADORI: PERDE 15 MLN NEL TRIMESTRE, TAGLIO COSTI 100 MLN

RICAVI IN CALO DEL 10%, PREVISTA RIDUZIONE REDDITIVITA’ 2013

(ANSA) – MILANO, 14 MAG – Nel primo trimestre dell’anno Mondadori ha accusato una perdita di 15,3 milioni rispetto all’utile di 2,6 registrato nello stesso periodo 2012. I ricavi sono in calo del 10,8% a 292 milioni. Per l’intero 2013 è prevista una riduzione della redditività  rispetto al 2102, mentre viene lanciato un piano di riduzione dei costi e di riorganizzazione con un obiettivo di taglio a regime di 100 milioni nel 2015. Il margine operativo lordo consolidato registrato dalla casa editrice di Segrate nel primo trimestre è risultato negativo per 4,6 milioni (a break even al netto dei costi di riorganizzazione) rispetto al dato positivo di 15,2 milioni dello stesso periodo dell’esercizio precedente. La posizione finanziaria netta è passata da un negativo di 267 milioni di fine 2012 a -310 milioni al 31 marzo: alla fine del primo trimestre 2012 il negativo era di 301 milioni. Il personale a tempo indeterminato e determinato è di 3.626 unità , in calo del 3,7% (-138 posizioni) rispetto allo stesso periodo 2012: nel solo primo trimestre 2013 la diminuzione è stata di 77 unità , soprattutto per il piano di prepensionamento partito in ottobre. Tengono i libri (fatturato di 63,2 milioni, in calo dell’1,6%) mentre Mondadori Pubblicità  ha chiuso il trimestre con ricavi complessivi a 29,9 milioni, in ribasso del 29,5% rispetto ai 42,4 milioni dello stesso periodo 2012. Male i periodici (ricavi complessivi -14,9%, pubblicità  -22,1%), la radio (ricavi pubblicitari -25%) e frena anche Mondadori France, che ha chiuso il primo trimestre con ricavi consolidati per 83 milioni (-9,6% a perimetro costante), mentre Internet registra la continua crescita della concessionaria Mediamond (+38% rispetto al primo trimestre 2012). “A partire dal mese di maggio – afferma la casa editrice – Mondadori imprimerà  una ulteriore accelerazione sulla revisione organizzativa e sulla riduzione dei costi al fine di raggiungere una redditività  compatibile con la nuova dimensione dei mercati di riferimento e di consolidare la leadership dell’azienda nel proprio settore competitivo. L’obiettivo del progetto, che verrà  coordinato da uno ‘steering committee’ sotto la guida diretta dell’amministratore delegato Ernesto Mauri, è quello di migliorare il funzionamento delle strutture organizzative per aumentare l’efficacia delle attività  di business e ampliare il target di ‘saving’ a 100 milioni al 2015″, conclude Mondadori. (ANSA).