Editoria, Televisione

15 maggio 2013 | 13:41

TV: RAI2 RITROVA IL TALK IN PRIME TIME, PORRO AL TIMONE

VIA 3 LUGLIO 2 ANNI DOPO ANNOZERO, ‘MA NO PARAGONI CON SANTORO’

(di Michele Cassano) (ANSA) – ROMA, 15 MAG – Due anni dopo l’addio di Michele Santoro, Rai2 ritrova l’informazione in prima serata. Nicola Porro, che prenderà  le redini del programma ‘Virus, il contagio delle idee’ in onda dal 3 luglio prossimo (due di trasmissione tra le 21 e le 23), preferisce però evitare paragoni con il conduttore di ‘Servizio Pubblico’. “Sarà  una cosa completamente diversa da Annozero – spiega all’ANSA il vicedirettore de Il Giornale -. Per me Santoro è un maestro, ho capito come si fa televisione andando spesso in trasmissione da lui. Però non la penso come lui su molte cose e abbiamo un tipo di conduzione completamente diversa”. Dopo la conclusione tra le polemiche del fortunato programma di Santoro, per mesi si sono rincorse voci e promesse sul ritorno di un talk sulla seconda rete, anche per tentare di dare linfa agli ascolti del canale. Ci aveva provato Gianluigi Paragone a passare in prime time con ‘L’ultima parolà , poi erano saltate le ipotesi di dare la conduzione a Andrea Vianello e quindi a Giuseppe Cruciani. Ci penserà  Porro con un format che singolarmente prenderà  il via in piena estate. “Sarà  un’estate politicamente molto accesa – spiega il giornalista -. Sarebbe stato un peccato lasciarla andare via, l’idea è non perdere neanche un momento”. I vertici Rai avevano promesso in più occasioni di non voler ‘chiudere’ la tv d’estate e la pausa estiva dei talk concorrenti potrebbe lasciare campo libero a Porro, consentendogli di farsi un pubblico in vista dell’autunno. In quest’ottica si colloca anche la scelta del mercoledì, unico giorno privo di altri programmi d’informazione. “L’idea è di fare qualcosa di diverso – fa sapere Porro -. Non è un talk in senso stretto, anche se in questo momento i talk funzionano per ascolti. Vorremmo riuscire a unire due racconti diversi. Quello dell’attualità  attraverso un confronto non urlato tra poche persone e poi un parte d’inchiesta attraverso filmati”. Porro, passando in esclusiva alla Rai, chiuderà  il 30 giugno la sua avventura a La7, dove conduce ‘In Onda’ con Luca Telese. “Non posso continuare con loro – fa sapere – e mi dispiace molto”. Si sta già  allestendo lo studio, che avrà  il pubblico e sarà  a Roma. La squadra è in via di formazione e la produzione sarà  tutta interna Rai. “Proveremo a fare servizio pubblico con le risorse che la tv pubblica ha già  – spiega Porro -. Non penso ci saranno grandi nomi con me. Vogliamo mettere a confronto idee contrapposte, con l’obiettivo di far dire a chi guarda: ho capito qualcosa”.(ANSA).