Editoria, New media

15 maggio 2013 | 14:26

MINACCE A BOLDRINI: GIORNALISTA INDAGATO, ‘IO IN BUONA FEDE’

INTERROGATO OGGI IN PROCURA

(ANSA) – ROMA, 15 MAG – Ha detto di aver postato in buona fede un fotomontaggio di Laura Boldrini, ritenendo che l’immagine non fosse taroccata e, comunque, reperita sul web, Antonio Mattia, il giornalista indagato dalla procura di Roma per diffamazione aggravata nei confronti della presidente della Camera. Interrogato dal procuratore aggiunto Nello Rossi e dal sostituto Luca Palamara, Mattia, il primo a postare il fotomontaggio ha aggiunto, secondo quanto si è appreso, che non era sua intenzione offendere nessuno con l’immagine ritoccata che ritrae la Boldrini in topless. La procura procede per diffamazione sulla base di una querela della presidente della Camera. Del resto, è stato precisato oggi in procura, la diffamazione è un reato procedibile a querela di parte. Parallelamente gli inquirenti procedono contro ignoti, questa volta d’ufficio, anche per minacce gravi in relazione ad immagini cruente e messaggi poco edificanti riguardanti sempre la Boldrini e apparsi sulla rete. Gli accertamenti sono affidati alla polizia delle Telecomunicazioni. (ANSA).