USA: APGATE; MEDIA, CASA BIANCA SPINGE PER LEGGE PRO-STAMPA

INTRODUCE ‘SCUDO’,COSI’ CRONISTI POSSONO ‘COPRIRE’ LE LORO FONTI

(ANSA) – WASHINGTON, 15 MAG – Passo importante della Casa Bianca all’affannosa ricerca di migliorare i suoi rapporti con la stampa e calmare il clima dopo le forti tensioni provocate dallo scandalo del ‘Apgate’. La durissima lettera di protesta di praticamente tutta la stampa americana pare abbia avuto un effetto: secondo Politico.com, l’amministrazione Obama avrebbe infatti chiesto a un senatore democratico, Chuck Schumer, di rilanciare una sua vecchia proposta di legge a favore della stampa che giaceva abbandonato nei cassetti di Capitol Hill dal 2009. Di fatto si stratta del ‘Media Shield Bill’, come dire una legge che assicura uno scudo ai media. In particolare il testo protegge i cronisti dall’obbligo di rivelare le proprie fonti, prevedendo delle eccezioni quando si tratta di informazioni sensibili che riguardano la sicurezza nazionale. “Questo tipo di legge – spiega Schumer – potrebbe assicurare un punto di equilibrio tra diritto di cronaca e sicurezza nazionale. La mia proposta avrebbe garantito un processo più equo e trasparente in questa vicenda della Ap”. (ANSA)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari