Comunicazione, Editoria, New media, TLC

20 maggio 2013 | 9:39

Tiscali: cerca un socio nei Paesi arabi

MILANO (MF-DJ)–Indoona, servizio che unisce telefonate come Skype, messaggi come Whatsapp e condivisione di foto, video, audio e post come Facebook e Twitter, ha contato 500.000 download (su 1,5 mln totali) negli Emirati, in Giordania e in Egitto. Per questo il presidente di Tiscali, Renato Soru, ha iniziato a viaggiare in questi Paesi, ritenendo che “ci possano essere delle vie insolite come opportunita’ di mercato e investitori”.
Lo dichiara lo stesso fondatore di Tiscali in un’intervista concessa a La Stampa, sottolineando che la strategia del gruppo e’ quella di “raggiungere un equilibrio di bilancio con efficienza, pulizia dei processi e dei costi”.
“Le telecomunicazioni sono in crisi”, prosegue Soru. “Telecom ha perso il 12 per cento del fatturato in un anno. Tiscali ha 479.000 clienti adsl tra privati e aziende. Ho internalizzato servizi come il call center per aumentarne la qualita’, valorizzato il portale internet che da generico diventa sempre piu’ di informazione digitale contando 11 mln di utenti unici mensili”.
Cosi’ nel 2012 i ricavi si sono attestati a 233,8 mln, di cui 23,4 mln dai nuovi media, e l’Ebitda a 44,2 mln. La perdita netta infine e’ calata a 15,9 mln dai 38,1 mln del 2011 e i debiti si sono attestati a 191 mln.