Editoria

21 maggio 2013 | 8:59

Rcs: per Dada cessione vicina

MILANO (MF-DJ)–”Sulla vendita di Dada a breve ci saranno novita’”. Il dossier su questa cessione sara’ il primo a chiudersi. Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di Rcs Media Group, e’ apparentemente tranquillo, scrive Italia Oggi, Nervi saldi nonostante le difficolta’ sull’aumento di capitale, le perdite di 107 milioni nel primo trimestre, il futuro incerto del business dell’editoria: “Perche’ sono ottimista. C’e’ serenita’ sulla riuscita del piano di rilancio di Rcs. Siamo tutti focalizzati sul piano”, aggiunge il manager, “che, quando partira’, dara’ i suoi frutti”. Lo snodo passa proprio da quel “quando”. Non c’e’ tempo da perdere, e il gruppo editoriale non puo’ piu’ permettersi rossi monstre stile 2012 (oltre 500 milioni di euro). Si parte, quindi da Dada, senza abbandonare le altre operazioni: la vendita degli immobili milanesi di via San Marco e la questione dei periodici. Per esempio, l’offerta della concessionaria di pubblicita’ Prs per l’acquisto dell’intero pacchetto dei dieci periodici messi in vendita da Rcs e’ tra quelle che il cda del gruppo editoriale ha gia’ definito non convenienti.