Apple/ Irlanda smentisce Usa:Non ha regime fiscale di vantaggio

Gilmore: Non negoziamo alcun trattamento speciale, non ne abbiamo

Roma, 21 mag. (TMNews) – L’Irlanda ha categoricamente smentito di avere qualsivoglia accordo con multinazionali su regimi fiscali agevolati. Interpellato sulle accuse di supporto all’elusione fiscale a favore di Apple, lanciate da un comitato senatoriale degli Stati Uniti, il vicepremier ha evitato di parlare dei singoli casi, “ma voglio essere molto chiaro su questo punto: l’Irlanda non negozia speciali trattamenti fiscali con alcuna compagnia, non ne abbiamo alcuno”, ha detto Eamon Gilmore, responsabile di Affari esteri e commercio durante la conferenza stampa di presentazione, a Bruxelles, del consiglio europei di domani, che avviene sotto la presidenza di turno irlandese.
“Il nostro sistema si basa sulla legge e non ci sono favoritismi. Tutte le società  in Irlanda pagano una aliquota standard del 12,5 per cento sugli utili realizzati dalle attività  di scambio commerciali e del 25 per cento sugli altri utili”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci