RCS: CHIESTO A BANCHE REVISIONE TERMINI DEBITO

ANCHE TENENDO CONTO DEL MIGLIORAMENTO DEI MERCATI

(ANSA) – MILANO, 21 MAG – Rcs ha inviato il 17 maggio a tutte le banche coinvolte nel processo di rinegoziazione delle linee di credito in scadenza una richiesta di revisione relativamente ad alcuni termini e condizioni economiche previsti dal term-sheet approvato in data 14 aprile 2013 e firmato in data 15 aprile 2013, “tenendo anche conto del recente miglioramento dei mercati finanziari”. Lo comunica la società  in una nota diffusa su richiesta Consob dopo le notizie di stampa sul tema. “Tale richiesta – spiega Rcs – è stata inviata in vista dell’assemblea dei soci convocata per il 30 maggio prossimo a tutte le banche partecipanti, tenuto conto che tale contratto di finanziamento prevede l’adesione in forma di Club-Deal, e pertanto a parità  di condizioni per tutte le suddette banche finanziatrici”. Rcs spiega poi in merito alla dismissione di asset non-core, che “non vi sono ulteriori aggiornamenti rispetto a quanto comunicato in data 14 maggio 2013” e che quanto alla cessione della quota in Dada “nel caso le negoziazioni si concludano positivamente, si ritiene, allo stato, che il processo di vendita possa completarsi entro il terzo trimestre di quest’anno”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari