Internet/ Con web e social media milanesi stanno più in famiglia

Dopo lavoro, informazione è attività  prevalente
Milano, 22 mag. (TMNews) – Milanesi sempre più attenti a famiglia e amici, almeno a distanza grazie al web e ai social media utilizzata da sei milanesi su dieci per risparmiare tempo. Il tempo “liberato” grazie alle innovazioni è dedicato prima di tutto a familiari e amici (27%, sia risparmiando tempo di lavoro che per essere sempre in contatto anche a distanza) e poi al lavoro (23%, magari per rispondere anche quando si è fuori ufficio). Emerge da un sondaggio realizzato dalla Camera di commercio di Milano.
Se dormire e mangiare sono tempi poco comprimibili, con 7 e 1 ore al giorno, il resto della giornata i milanesi la stanno riorganizzando, a vantaggio delle nuove tecnologie, del computer e di internet. Così, dopo il lavoro (4 ore), l’attività  prevalente è ormai dedicata all’informazione (3 ore), che insieme al tempo sul computer (2 ore) batte i rapporti con gli amici (1 ora). A sport e cultura (tra teatro, cinema, musei) si dedica circa mezz’ora al giorno, alla lettura un’ora e mezza. La tv resiste al primo posto per nove milanesi su dieci, che sia vista in tv o sul pc, per circa 3 ore di visione media. Le notizie arrivano poi per internet per il 57%, 2,30 ore al giorno per vedere le novità . Poi i quotidiani letti dal 52% per 40 minuti al giorno. La radio è scelta dal 44%, come il telefonino, ma per più tempo (2,30 ore e un’ora). Il 15% segue i periodici e quasi uno su dieci usa iPad (o tablet), quest’ultimo per 1,30 ore al giorno.
tv, radio, internet, iPad (o tablet): fruizione intensa, circa due ore. Impegnano i milanesi che li seguono per circa due ore al giorno, tre per la tv: chi li utilizza lo fa in modo intenso, tempo doppio o triplo rispetto a quello dedicato agli amici, un’ora. “Social” media: il 40% passa circa mezz’ora al giorno su Facebook. Un milanese su cinque dedica mezz’ora al giorno agli amici sui social, uno su dieci due ore. Il 91% va su Facebook, il 5% circa su Twitter. Sono quasi 7mila le imprese tra editoria, telecomunicazioni, comparto radio – televisivo attive in Lombardia, prima regione in Italia con un quinto delle imprese di settore. Il comparto è stabile a livello nazionale nell’ultimo anno. Prima in Italia, Roma con quasi 6mila imprese, seconda Milano con oltre 4mila, terza Napoli con circa 1.700.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti