Italians do it digital

Il commercio elettronico guadagna quote di mercato e dà  energia al sistema economico e all’editoria. Il punto sulla situazione italiana all’eCommerce Forum del 28 maggio.

Il commercio elettronico è un settore dell’economia con un potenziale straordinario di crescita per le nostre imprese e per il Paese, ma secondo operatori del settore sono ancora troppi gli ostacoli fiscali e normativi con cui il sistema deve fare i conti. Una serie di interventi strutturali in linea con un’agenda digitale tanto urgente quanto necessaria potrebbero far decollare il valore del commercio elettronico ben oltre gli attuali 9,5 miliardi di euro (+19% sul 2011) e i 14 milioni di utenti, spinto soprattutto dagli acquisti in mobilità . La stessa editoria potrebbe trarre un bel vantaggio da una maggiore diffusione dell’e-commerce incrementando la sua quota nel mercato digitale che oggi è al 3% superata ampiamente da turismo (46%), abbigliamento (11%), informatica-elettronica di consumo e assicurazioni (10%). Dietro all’editoria c’è solo il comparto grocery che attiva transazioni pari all’1% del mercato digitale.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 439 – Maggio 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’