Editoria, New media

24 maggio 2013 | 16:08

INTERNET: DIRITTO AUTORE; IL MERCATO DELLA PIRATERIA

INVESTE 48% LICENZE PC, -3,5 MLD EURO OGNI 10 MILIONI DI PC

(ANSA) – ROMA, 24 MAG – “In Italia esistono 25 milioni di pc, più qualche milione di tablet e smartphone. La pirateria investe il 48% delle licenze, contro il 42% della media mondiale e il 33% dell’Europa”. A dirlo è il presidente di Bsa (Business Software Alliance), Matteo Mille, intervenendo al workshop ‘Il diritto d’autore onliné, organizzato dall’Agcom alla Camera dei deputati. Il fenomeno della pirateria, aggiunge Mille, “in Italia porta un calo di tre miliardi e mezzo di euro ogni dieci milioni di pc. Mille siti da soli fanno circa il 90-95% della pirateria”. Dati condivisi anche dalla Fpm (Federazione contro la pirateria musicale). “Un’autoregolamentazione già  esiste: noi abbiamo accordi con centinaia di piattaforme – spiega il segretario generale Luca Vespignani – solo Paraben fattura dieci milioni di euro l’anno. Se gli chiudessimo i proxy perderebbe tutti i proventi italiani”. La situazione non è migliore per l’audiovisivo. “Solo nel 2011 – racconta Federico Bagnoli Rossi della Fapav – abbiamo contato una perdita di 500 milioni di euro l’anno su tutta la filiera. Praticamente, un comune su tre usa contenuti illegali”. Ma quanto costerebbe un’operazione globale di antipirateria in Italia? “Sessanta milioni di euro, ma a carico di chi?”, si chiede Guido Scorza, docente presso il master in diritto delle nuove tecnologie all’università  di Bologna.(ANSA).