Mediaset: Consulta accelera, verso no legittimo impedimento

ROMA (MF-DJ)–La Corte Costituzionale ha deciso di accelerare sul caso del legittimo impedimento del marzo 2010 contestato dagli avvocati Ghedini-Longo nell’ambito del processo Mediaset sui diritti tv che coinvolge Silvio Berlusconi. Lo scrive Repubblica spiegando che la prossima settimana, martedi’ 4 giugno, dovrebbe tenersi la camera di consiglio per decidere se quello del primo marzo 2010 fu o non fu un legittimo impedimento, se fece bene il presidente del tribunale D’Avossa, davanti al duo di avvocati Ghedini-Longo che eccepiva un improvviso consiglio dei ministri, a non riconoscerne la necessita’ e andare avanti con il processo. La Corte, secondo il giornale, si starebbe orientando verso la bocciatura del legittimo impedimento. Se i giudici decideranno effettivamente il 4 giugno, prosegue il quotidiano, ci sara’ poi tempo sufficiente prima della pausa estiva per depositare anche le motivazioni e la sentenza. A quel punto per Berlusconi si apre solo la via della Cassazione. Dall’autunno in avanti, conclude il giornale, ogni giorno e’ buono per decidere definitivamente sul suo destino processuale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi