Editoria

29 maggio 2013 | 14:14

GIORNALISMO: NEWSPAPERGAME; NO FEMMINICIDIO,SI’ INTEGRAZIONE

70MILA STUDENTI-CRONISTI PER INIZIATIVA QUOTIDIANO LA SICILIA

(ANSA) – CATANIA, 29 MAG – No alla violenza sulle donne, ai soprusi sui più deboli. Sì all’integrazione multiculturale, alla valorizzazione del territorio, al turismo come risorsa economica. Il tema del femminicidio, drammaticamente al centro della cronaca e all’indomani della ratifica del governo della Convenzione di Istanbul, è stato quello più frequente nelle pagine e negli articoli scritti dagli studenti siciliani che hanno partecipato a NewspaperGame, il progetto di ‘giornalismo partecipativo’ lanciato dal quotidiano “La Sicilia” in cui i ragazzi delle scuole scrivono articoli, scelgono titoli, scattano foto proprio come avviene in una redazione. L’iniziativa si conclude domani sera al Teatro Abc di Catania con la festa di premiazione. Gli studenti hanno raccontato anche la loro voglia di cambiare in meglio la Sicilia, la lotta alla mafia e al pizzo, lo sport che ‘salva’ la vita, la speranza delle energie pulite, le emergenze e le bellezze del loro territorio. Oltre 600 scuole elementari, medie e superiori, e circa 70 mila studenti hanno partecipato alla diciassettesima edizione di NewspaperGame. Domani sul palco i cinque istituti vincitori: il comprensivo Vespucci-Capuana-Pirandello di Catania che ha realizzato una pagina sugli stranieri in città ; il liceo classico Colajanni di Enna che ha intervistato i genitori di Vanessa Scialfa, uccisa dal fidanzato; il comprensivo Verdi di Palermo che ha incontrato un’imprenditrice vittima del ‘pizzo’; l’istituto Sacro Cuore di Siracusa che ha intervistato un rifugiato, e l’Ipssar Principi Grimaldi di Chiaramonte Gulfi (Ragusa) che ha affrontato il tema della Primavera araba. (ANSA).