TLC

30 maggio 2013 | 9:28

Dish Network: aumenta offerta per Clearwire

MILANO (MF-DJ)–Dish Network ha rivisto al rialzo il prezzo d’offerta per l’operatore di telefonia mobile Clearwire. La societa’ attiva nelle telecomunicazioni satellitari ha in particolare aumentato a 4,4 dollari per azione il prezzo offerto, superando cosi’ del 29% la proposta di 3,4 dollari rivista sempre al rialzo da Sprint Nextel la scorsa settimana. La nuova controfferta, che valuta l’intera Clearwire 6,3 miliardi di dollari, ha spinto il titolo dell’operatore telefonico a registrare a Wall Street un balzo di ben il 19% a 4,15 dollari. La nuova offerta e’ stata avanzata a solo due giorni dall’assemblea degli azionisti di Clearwire, che venerdi’ dovranno votare a favore o meno dell’offerta pubblica di acquisto di Sprint, gia’ peraltro titolare di poco piu’ del 50% della societa’. Dish, facendo leva sul malcontento di alcuni soci per la proposta di Sprint Nextel, ha deciso di alzare la posta per conquistare il controllo delle frequenze di Clearwire e ha espresso la propria disponibilita’ ad acquistare il 100% del capitale ma anche solo le partecipazioni dei soci di minoranza. Il comitato speciale del Cda di Clearwire ha ammesso di aver ricevuto la nuova offerta di Dish e rivelato l’intenzione di esaminare la proposta per “determinare la migliore opzione per la societa’ e i suoi azionisti”, ma non ha cambiato la raccomandazione rivolta ai soci di aderire all’offerta di Sprint Nextel. Proprio ieri Clearwire e’ tornata ancora una volta a raccomandare ai soci di votare a favore dell’offerta di Sprint per rispondere alle nuove critiche mosse dalla societa’ di consulenza Glass Lewis & Co., che ha invece invitato i soci a non approvare l’operazione. La partita Clearwire e’ strettamente legata all’operazione che vede contrapposte Dish Network e Softbank per l’acquisizione proprio di Sprint Nextel. L’operatore satellitare ha presentato un’offerta da 25,5 miliardi dollari per il 100% della societa’ di telefonia, mentre i giapponesi hanno offerto 20,1 miliardi per il 70%.