WikiLeaks: si apre processo a Manning, rischia 154 anni di carcere

(ASCA) – Roma, 3 giu – Inizia oggi davanti alla corte militare di Fort Meade, in Maryland, il processo a carico di Bradley Manning, il soldato responsabile della piu’ grande fuga di informazioni sensibili della Storia degli Stati Uniti. Bradley Manning, accusato di aver passato a WikiLeaks circa 700.000 tra documenti, cablo diplomatici e rapporti militari segreti dal novembre 2009 fino al suo arresto nel maggio 2010, rischia 154 anni di carcere. Manning si e’ gia’ dichiarato colpevole di dieci dei 22 capi di accusa a suo carico; ma ha sempre respinto l’accusa piu’ grave, quella di aver ”consapevolmente favoreggiato il nemico”, ovvero Al-Qaeda.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti