Design sui social media: molte aziende non trovano una strategia

Le aziende del design italiano utilizzano i social media in modo tattico piuttosto che strategico, ovvero improntato su singoli contenuti e iniziative anzichè su progetti continuativi e coerenti nel tempo. Lo dice l’Osservatorio Brands & Social Media realizzato da Digital Pr e OssCom, che il 4 giugno 2013 ha pubblicato la ricerca condotta nel mese di febbraio 2013 su 17 brand di interior e lighting design italiano.

Ad eccezione dei brand che si posizionano meglio in classifica, ovvero Kartell, Calligaris, Luceplan, Cassina e Molteni & Co, i marchi analizzati sembrano adottare strategie social deboli e manifestano una limitata consapevolezza delle potenzialità  delle piattaforme in termini di promozione dei brand o come luogo in cui instaurare conversazioni con gli utenti.

Facebook si conferma la piattaforma maggiormente utilizzata, presidiata da tutte le aziende. Le altre sono soprattutto Twitter, Pinterest e YouTube, e solo in alcuni casi si ricorre a piattaforme di nicchia come Vimeo e Flickr.

– Design sui social media – Sintesi (.pdf)

– Design sui social media – Infografica (.png)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Classifica e trend dei siti di news più visti per audience complessiva e aggregazioni. A marzo le elezioni spingono il traffico

WhatsApp continua a crescere: ogni giorno inviati 65 miliardi di messaggi

Amazon, società tech col miglior impatto sociale per il 20% degli americani