New media

05 giugno 2013 | 14:29

AMAZON SCOMMETTE SUL CIBO, AMPLIA E-BUSINESS ALIMENTARE

DOPO SEATTLE, SERVIZIO CONSEGNA IN ALTRE CITTA’ USA E NEL MONDO

(ANSA) – ROMA, 5 GIU – Non solo libri, dvd ed elettrodomestici prossimamente anche frutta fresca e un pranzo take-away potrebbero essere ordinati via Amazon. Il servizio in realtà  già  esiste: si chiama AmazonFresh ed è attivo a Seattle, città  sede del colosso dell’e-commerce. Tuttavia – secondo indiscrezioni di Reuters – Amazon starebbe per ampliare le vendite online di alimentari anche a Los Angeles e San Francisco in vista di lanciare definitivamente il business ad altre città , negli Usa ma non solo. Per ora si tratta di ‘rumors’, ma diversi sono i particolari già  filtrati. AmazonFresh è la sezione del gigante e-commerce che vende prodotti alimentari, da verdura e frutta fresca a cibi sigillati, fino a veri e propri piatti da scaldare. E’ attiva da circa sei anni in alcuni quartieri di Seattle e le consegne vengono effettuate con mezzi Amazon. Per la prima volta, secondo le fonti, il servizio sarà  proposto fuori città : si dovrebbe cominciare da Los Angeles questa settimana e poi nella San Francisco Bay Area entro il 2013. Se queste esperienze avranno successo, approderanno in altre 20 città  il 2014, anche fuori dagli Usa. Espugnare il mercato online nel settore alimentare non è semplice, anche se Amazon è forte di milioni di affezionati in tutto il mondo e di una logistica collaudata. Anni fa ci aveva provato Webvan che però fallì per i costi di sviluppo di magazzini e distribuzione. Infrastrutture che Amazon però già  possiede ed eventualmente dovrebbe integrare con aree refrigerate. E già  tremano potenziali concorrenti. Come Wal-Mart che sta testando un servizio simile a San Francisco, o FreshDirect, che consegna cibo in case e uffici a New York.(ANSA).