Rcs: banche orientate a sconto del 30%-35% (Messaggero)

ROMA (MF-DJ) -Le nuove azioni Rcs dovrebbero essere emesse a un prezzo compreso tra 2,28 e 2,73 euro. Questi valori corrispondono a uno sconto sul terp, cioe’ il prezzo teorico dei titoli post stacco dei diritti, oscillante tra il 30% e il 35%.
Lo scrive il “Messaggero” ricordando che giovedi’ si riunira’ il Cda che, sul presupposto del via libera della Consob al prospetto, dovrebbe fissare il prezzo delle azioni che saranno collocate da lunedi’ 17 giugno.
Le banche del consorzio di garanzia, intanto, proseguono le riunioni per la determinazione del prezzo da proporre al Cda. La riunione cruciale si terra’ domani e starebbe maturando un orientamento di massima che prevede un discount meno severo rispetto a quello emerso nelle prime battute (del 50%). Questo per venire incontro a quei soci, come Giuseppe Rotelli e Diego Della Valle, che hanno contestato il piano.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari