Usa/ La talpa Snowden è ormai “missing” a Hong Kong

Ma dovrebbe trovarsi ancora sul territorio ex colonia gb
Roma, 11 giu. (TMNews) – Edward Snowden è “missing”, ha lasciato il suo hotel di Hong Kong ieri verso mezzogiorno e nessuno sa dove si trovi. Il 29enne americano, tecnico informatico che in passato ha lavorato per la Cia, è la talpa che ha rivelato al quotidiano britannico Guardian i segreti del programma americano di raccolta e controllo dati denominato ‘Prism’. Si crede – scrive stamattina la Bbc citando il Guardian – che Snowden si trovi ancora a Hong Kong. Intanto, una petizione postata su un sito web della Casa Bianca che chiede il perdono immediato per Snowden,ha già  raccolto 30.000 firme mentre un sondaggio commissionato dal Washington Post indica che una maggioranza di americani ritiene ammissibile il controllo delle telefonate se giustificato dalla lotta al terrorismo. Il territorio cinese, ex colonia britannica, ha un trattato di estradizione con gli Usa, ma qualsiasi tentativo di portare Snowden in America potrebbe richiedere mesi e comunque essere bloccato da Pechino. Snowden sarebbe arrivato a Hong Kong il 20 maggio scorso; i visti standard per i cittadini americani durano normalmente 90 giorni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi