Rcs: 100 giornalisti a rischio cigs

MILANO (MF-DJ)-Piu’ di 100 giornalisti delle testate periodiche di Rcs Mediagroup rischiano seriamente la cassa integrazione straordinaria.
Il gruppo editoriale di via Rizzoli, scrive MF, ha aperto formalmente la procedura della cigs a zero ore per 87 componenti delle redazioni delle 10 testate in vendita o, in mancanza di compratori, a rischio chiusura (si tratta di A, Bravacasa, Yatch&Sails, Visto, Novella2000, Astra, Ok Salute, Max, L’Europeo e il polo dell’enigmistica). Lo stesso ammortizzatore sociale e’ previsto per una ventina di giornalisti dei giornali ritenuti core anche se non sarebbero stati indicati i nomi delle testate interessate. L’intervento sul personale, che coinvolge in totale 107 redattori, era gia’ stato preventivato dall’azienda guidata dall’a.d. Pietro Scott Jovane, che comunque vorrebbe chiudere nel cda di domani la cessione di alcune testate (Novella, Visto e Astra) con la concessionaria Prs e per le altre con la Guido Veneziani Editore o la Visibilia di Daniela Santanche’. Anche se non e’ da escludere che tutto slitti ancora di un mese. Intanto i sindacati dei Periodici stanno forzando la mano per ottenere un contratto di solidarieta’ per i 100 colleghi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Liberare le frequenze sopra i 700 Mhz entro il 2020 dai segnali tv. Le mosse dell’Unione Europea per apire il mercato al 5G