Cinema, Televisione

12 giugno 2013 | 9:07

CATRICALA’,DA PRODUTTORI TV NO AUDIOVISIVO IN LIBERO SCAMBIO

VICEMINISTRO IN AUDIZIONE A CAMERA, DIFENDERE EUROPA

(ANSA) – ROMA, 12 GIU – I produttori cinematografici e televisivi, autori, registi e attori ci chiedono con forza di difendere la nostra cultura e di escludere l’audiovisivo dal trattato di libero scambio fra Europa e Usa. Oggi c’é una asimmetria di disciplina tra chi fa la tv tradizionale e chi opera su internet, ha spiegato a proposito dell’eccezione culturale il viceministro allo sviluppo economico Antonio Catricalà  in audizione alla Camera. Sarebbe molto grave un cedimento nella difesa del settore dell’audiovisivo europeo nella trattativa sul libero scambio con li Stati Uniti. “Non si può fermare il vento con le mani, il progresso, ma non si possono nemmeno favorire operatori che non investono in contenuti, non creano ricchezza e non pagano tasse in Europa”, conclude.(ANSA).