Mercato

13 giugno 2013 | 15:25

Il governo spagnolo vende Plaza del Sol a Vodafone

Vodafone ha acquistato addirittura una piazza a Madrid. E’ quanto riporta il sito #assodigitale.it, spiegando che  il governo spagnolo per ben 3 milioni di euro ha ceduto i diritti sul nome della fermata della metropolitana più famosa: Plaza del Sol, che ora, e per due anni, cambia il nome in ‘Vodafone Sol’.

Il governo ha così aumentato i fondi pubblici, evitando ulteriori tagli ai servizi per i cittadini.Purtroppo per la pubblica amministrazione però, la soluzione non ha evitato il prodursi di malcontenti e delle prime proteste, soprattutto dovute al fatto che la notizia è stata taciuta su tutti i principali quotidiani, da El Mundo a El Paìs.

La causa risiede nel fatto che il legame economico tra l’azienda di telefonia e Madrid non si limita a questo contratto, ma si estende anche all’editoria. La carta stampata, che sta riportando perdite consistenti, non poteva rinunciare a uno dei suoi principali inserzionisti – Vodafone, appunto – e così ha preferito far passare in secondo piano la notizia.

Nonostante l’idea di modificare un nome così significativo per la capitale non entusiasmi i cittadini e forse nemmeno i turisti, i vantaggi per la città sono evidenti. Meno ovvio è invece il beneficio che ne potrà trarre Vodafone, visto che il colosso inglese sembrerebbe già sul punto di perdere popolarità in Spagna, dove i più tradizionalisti hanno pesantemente criticato l’iniziativa. Senza considerare che difficilmente la stazione potrà cambiare nome anche sulle bocche degli spagnoli, oltre che sulle indicazioni scritte nella città.