Giannino torna editorialista del Messaggero

“Caro Oscar, l’hai combinata grossa. Ma la bontà delle cose che hai scritto in passato è superiore al pur grave errore commesso. Bentornato”. Così il direttore de Il Messaggero Virman Cusenza saluta il ritorno da editorialista di Oscar Giannino, dopo l’esperienza in politica con Fare per fermare il declino, conclusasi amaramente dopo la scoperta di titoli inesistenti sul suo curriculum. “Qualche tempo fa – scrive Giannino – ho rumorosamente scoperto di non avere qualche titolo e qualche zecchino (d’oro), che, colpevolmente, non ricordavo di non avere. Gli errori si pagano è giusto. Ma a te solo e ai tuoi lettori spetta giudicare se quanto scrivo da un po’ di anni sia utile e apprezzato”. (ANSA, 17 giugno 2013).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Sky e Wavemaker in coro dal Wired Next Fest: data scientist e content manager cercansi

Il dibattito sulla crisi delle news ha bisogno di fare i conti con la realtà dei fatti

Fnsi-Uspi, primo contratto per i periodici locali. C’è anche il redattore web