New media, Notizie di agenzia, TLC

17 giugno 2013 | 17:05

Catricalà: “L’agenda digitale è pronta, aspettiamo i fondi Ue”

Fonte: Ansa

“La nostra agenda digitale è già pronta e non dovremo inventare nulla quando i soldi arriveranno perché già abbiamo tutto. I soldi ci servono e li reclameremo con grande forza”. Lo ha detto Antonio Catricala, viceministro allo Sviluppo economico, a Napoli per presentare gli interventi previsti in Campania per lo sviluppo della banda larga e ultra larga. “L’Italia è al di sotto del 20%, rispetto agli altri Paesi europei, per la digitalizzazione delle strutture operative – ha affermato – avevamo 54 miliardi per la programmazione 2007-2013 ne abbiamo spesi solo 18, ma per la prima volta in Italia sono già tutti impegnati e abbiamo i progetti prima dei soldi”. “Le Regioni, per il passato sono andate alla spicciolata in Europa – ha sottolineato – Ora, attraverso la convenzione con il Ministero per indire i bandi, si può ottenere l’assenso dell’Europa in maniera più veloce”. “Di questo lavoro – ha aggiunto – dobbiamo dare atto ai ministri Barca e Passera e al capo dipartimento del ministero Sambuco che hanno lavorato duramente”. Catricalà ha espresso l’auspicio che tre interventi destinati allo sviluppo della Rete siano presto pubblicati in Gazzetta Ufficiale. A cominciare dalle “mini trincee”, piccoli scavi non più larghi di 15 cm e non più profonde di 40cm per la fibra ottica “senza quegli scavi enormi che paralizzano città”. Il provvedimento relativo alla moneta elettronica e la possibilità, infine, di pagarmi debiti con la Pubblica amministrazione via Internet.(ANSA, 17 giugno 2013)